Aprile 2017

Bimbimbici

La tradizionale pedalata dedicata ai bambini dai 5 agli 11 anni e alle loro famiglie torna a Pisa anche quest’anno; il ritrovo per l’iscrizione è in piazza XX Settembre domenica 14 maggio alle 9.30, la partenza del corteo alle 10.30. Il giro in bicicletta per le strade della città sgombre dal traffico sollecita una città più vivibile e sicura per tutti attraverso la realizzazione di zone verdi,percorsi ciclo-pedonali e progetti di moderazione del traffico.
 

Le ciclovie sono diventate strategiche in Italia!

Finora il sistema nazionale integrato dei trasporti (SNIT) del Piano Generale Trasporti e Logistica, risalente al 2001, non considerava “strategiche” le infrastrutture ciclabili.
 Nell’aggiornamento al 2017 è prevista finalmente l’individuazione di una rete nazionale delle ciclovie costituita dagli itinerari ciclabili inseriti nella rete TEN-T, chiamata EuroVelo , nonché di altri itinerari di interesse nazionale.
 
In pratica, nell’allegato al Documento economico e finanziario appena licenziato dal Governo, le ciclovie sono considerate al pari di strade di grande comunicazione, ferrovie, porti, interporti e aeroporti. Questo è un vero successo FIAB, che si è impegnata in prima persona per ottenere questo riconoscimento.  Già alcune regioni, grazie sempre a FIAB (esempio la Toscana con il PRIIM, piano regionale integrato infrastrutture e mobilita, del 2014) avevano inserito ciclovie e ciclopiste fra le infrastrutture strategiche. 
 
Tra le ciclovie contenute nella rete EuroVelo ci sono la Tirrenica, da Ventimiglia a Latina e comprensiva anche delle ciclovie della Sardegna, e la Verona-Firenze, che è stata finanziata dal ministero delle infrastrutture. 
 
Con l'impegno a sostenere il cicloturismo, FIAB sostiene anche la ciclabilità urbana poiché, per la conformazione del nostro territorio, molti tratti delle ciclovie attraversano agglomerati urbani (basti pensare alla ciclopista dell’Arno e alla Tirrenica) e il cicloturismo anche nel nostro Paese può permettere non solo un turismo più sano per le persone e per l’ambiente ma anche possibilità notevoli di sviluppo economico.
 
Lavori di costruzione della pista ciclabile Media World - Via Bargagna

I lavori sono iniziati circa un mese fa, ed ad oggi sono giunti al 50% circa di avanzamento. E’ un’opera importante, perché collega la pista di Via Matteotti - Via Matteucci con quella già presente in Via Bargagna, creando così un itinerario continuo, dal Ponte della Vittoria all'Ospedale di Cisanello. L'importo dei lavori è di circa €. 900.000,00, finanziati per il 40% dalla Regione Toscana con il Bando Mobilità Urbana 2014, e per il 60% dal comune di Pisa. L'opera prevede la costruzione di una pista ciclopedonale da Media World all'inizio di Via Bargagna, dove si trova la Pubblica Assistenza, e la messa norma della pista già esistente nella prima parte di Via Bargagna in sola segnaletica, mediante la collocazione di un cordolo di separazione della pista dalla strada. Salvo limitati restringimenti dovuti a ostacoli non altrimenti superabili, rispetta gli standard normativi minimi, è larga complessivamente m. 4,00, di cui 2,5 ciclabili e 1,5 pedonali. E' anche prevista la riqualificazione del tratto già esistente in Via Matteotti - Matteucci. Tutto il tratto verrà verniciato (continuo e senza interruzioni) dai VVFF all'ospedale di Cisanello. Ora diventa più che mai importante collegare la nuova pista con Piazza Guerrazzi, costruendo una pista ciclabile sul Ponte della Vittoria. La costruzione di una pista ciclabile sul Ponte della Vittoria e sul Ponte  Solferino, e la pedonalizzazione di Ponte di Mezzo, è l'obiettivo della campagna 2017 "Ponti ciclabili" di FIAB Pisa.